Ultime Notizie
logo lavoro in svizzera

Notizie Lavoro in Svizzera

Notizie lavoro in Svizzera e nel cantone italiano Ticino

Zurigo fa tendenza

Avevamo detto che avremmo dedicato a questa città molti articoli. Infondo è inevitabile, se si pensa alle tante sfaccettature di questa che, pur essendo relativamente piccola, ha tutto il sapore di una metropoli. Zurigo non è solo efficienza e lavoro: Zurigo fa tendenza, anche dal punto di vista culturale e del bel vivere

zurigo citta

Zurich-West
Circa 1,4 chilometri quadrati, questa zona della città una volta era un quartiere industriale che oggi respira vita nuova: dove una volta c’erano le fabbriche adesso a farla da padrone sono l’architettura, la danza, l’arte e il meglio della ristorazione svizzera. Zurich West è stato, e continua ad essere, teatro di una riconversione urbana che ha saputo mescolare vecchio e nuovo; con quel mix creativo che solo le grandi metropoli sanno realizzare. Il quartiere cominciò a mutare la sua fisionomia all’inizio degli anni ’80. le industrie qui presenti iniziarono a conoscere un vero e proprio tracollo che ne determinò la chiusura. Ma di quel periodo Zurigo ha deciso di non lasciare dei tristi scheletri: negli spazi lasciati liberi, nelle vecchie strutture industriali sono nati, via via, progetti culturali, gallerie d’arte, studi fotografici, imprese di grafica e design e tanti locali.

Cultura e vita notturna
Qui hanno sede gli studi di Tele Zuri, la più importante televisione svizzera, una delle più importanti esposizioni di arte contemporanea al mondo nata dal produttore culturale Migros. Dove un tempo c’era la fonderia Sulzer-Escher Wyss ci sono studi televisivi, poco lontano dalla Colombo Dancefactory tempio della danza. A Les Halles, che una volta era sede della Peugeot, ora c’è un ristorante che è diventato il luogo di ritrovo più modaiolo della città. E sempre in questo quartiere c’è il Club Indocine che ha anche ricevuto il prestigioso Finest Club Award un riconoscimento riservato solo a pochi ed esclusivi club notturni.

Tutto inizia nel 2000
Questa imponente opera di riconversione urbanistica ha inizio dalla cultura. Nel 2000 infatti apre il Schiffbau, un ex cantiere navale, che diviene appunto centro culturale. E questo luogo ha cominciato a funzionare da polo di attrazione per altri centri e locali che, tutti insieme, hanno fatto della cultura anche un’opportunità di lavoro per molti. E ancora oggi Zurigo fa tendenza perché è qui che continuano ad incrociarsi le idee e i progetti creativi più nuovi. Un’evoluzione che non si arresta e che ha per teatro un contesto davvero metropolitano; come la Prime Tower con i suoi 126 metri di uffici, negozi e locali o quello che era il Toni-Areal fulcro di eventi culturali a non finire. E accanto a ciò il clima un po’ bohemienne della zona sotto il Wipkingerviadukt e il Lettenviadukt con un mercato, una miriade di gastronomie, librerie antiquarie, gallerie d’arte, botteghe artigianali e locali piccoli ma estremamente vivaci.

Patria dell’industria creativa
Eh sì, qui la creatività è lavoro per molti. È quella che è diventata una vera e propria industria sta attraversando quello che, a tutti gli effetti, è un boom. In un continuo fermento di nuove attività, laboratori, ristoranti, locali; il tutto aiutato da un irrefrenabile clima multiculturale. Basti pensare che solo lungo la Langstrasse vivono e lavorano persone di ben 110 diverse nazionalità che contribuiscono a fare di questa zona anche il tempio della moda. Qui ci sono nomi come Fabric Frontline, Ida Gut, Tran Hin Phu, Freitag ed eventi legati al design come l’autunnale Blickfang o il primaverile Kreislauf 4 und 5.

Una città e un quartiere che non smettono di cambiare e in cui chi ha idee creative e innovative può trovare terreno fertile.


Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>