Ultime Notizie
logo lavoro in svizzera

Notizie Lavoro in Svizzera

Notizie lavoro in Svizzera e nel cantone italiano Ticino

Ultimi dati sulla disoccupazione in Svizzera

Gli ultimi dati disponibili sulla disoccupazione in Svizzera, riferiti al febbraio 2014, indicano una sostanziale tenuta del mercato del lavoro; anzi, in alcuni settori la disoccupazione è addirittura scesa

lugano

La situazione nel Canton Ticino
Vogliamo focalizzare l’attenzione sul Canton Ticino non certo perché il resto della Svizzera non ci interessi ma solo perché questo cantone, anche per motivi di vicinanza geografica, resta uno dei più monitorati dagli italiani. E segnaliamo che a febbraio la disoccupazione totale nel Canton Ticino è diminuita. Questo dato è quello che emerge dal conteggio del numero di iscritti agli uffici regionali di collocamento, diminuiti rispetto a gennaio di circa il – 1,4%. Rispetto al febbraio 2013 si registra una diminuzione complessiva dello 0,8%. Il dato totale e complessivo sottolinea che nel Canton Ticino la percentuale di disoccupazione si attesta al 5,1%. Più alta di altre regioni ma decisamente inviadiabile rispetto alla situazione italiana.

In discesa il numero di persone che cercano lavoro
Si parla sempre di cifre ufficiali, cioè ricavate dai numeri degli uffici di collocamento. Ebbene, sempre relativamente al mese di febbraio risulta diminuito dello 0,6% il numero di persone in cerca di occupazione. Si intende l’insieme di disoccupati e di coloro che cercano impiego pur non essendo disoccupati. Anzi, entrando un po’ più nel dettaglio, emerge come su base percentuale siano aumentate le persone che cercano impiego pur non essendo disoccupate. Il 30,4% di tutti gli iscritti agli uffici di collocamento un lavoro già lo aveva. La percentuale relativa a questa categoria di persone, nel gennaio 2014 era di 29,8%.

Su base nazionale
I dati sulla disoccupazione in Svizzera, a livello nazionale, sono decisamente in controtendenza rispetto a quelli di molti altri paesi europei: qui è la stessa Segreteria di Stato a evidenziare come in tutti gli uffici di collocamento il numero di registrati sia sceso (sempre a febbraio) di circa il 2,6%. E anche qui la percentuale di disoccupazione su base nazionale resta del 3,5%. Una performance decisamente positiva.

I distretti messi peggio
A fronte di una sostanziale tenuta del mercato del lavoro è necessario però indicare anche le situazioni più critiche. Non in tutto il paese infatti la disoccupazione scende. I distretti che non registrano gli stessi andamenti positivi sono quelli di Lugano, Locarno, Riviera, Bellinzona e Levantina. Stiamo sempre parlando di Canton Ticino e questi distretti fanno registrare dati di disoccupazione superiori a quelli della media cantonale.

Professioni con riduzione della disoccupazione
Sempre a febbraio ci sono, ovviamente, delle variazioni di percentuale a seconda delle categorie professionali. I settori in cui maggiore è stata la diminuzione del numero di disoccupati sono stati:
– settore alberghiero
– economia domestica
– professioni commerciali
– professioni amministrative
– settore trasporti
– metalli e costruzione di macchine

Per approfondimenti sui dati può essere utile consultare la pagina web dei Frontalieri di Verbania.


Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>