Ultime Notizie
logo lavoro in svizzera

Notizie Lavoro in Svizzera

Notizie lavoro in Svizzera e nel cantone italiano Ticino

Trasferire un’impresa nel Canton Ticino

Un'idea accarezzata da un numero sempre più folto di imprenditori. Burocrazia più semplice ed una più semplice normativa fiscale e del lavoro

ticino

Fiscalità prima di tutto
Se ne parla sempre ma davvero la fiscalità, per chi fa impresa, è un fattore cardine dell’attività. Ed è sicuramente uno degli elementi che spingono molti imprenditori a pensare di trasferire la loro impresa nel Canton Ticino. Pensiamo all’IVA, solo per fare un esempio. In Italia è ormai sopra il 20% mentre qui scende al 10%. Come se non bastasse vi sono altre deduzioni fiscali come la svalutazione fino ad un terzo delle scorte di magazzino, argomento non certo secondario. A ciò si aggiunge la possibilità di creare quello che viene chiamato “fondo rischi” fino al 10% su crediti esteri.

Burocrazia amica delle imprese
Chi fa impresa lo sa bene: la burocrazia può fare la differenza tra il decidere di investire in un paese o meno. Trasferire un’impresa nel Canton Ticino è un’operazione che, in media, richiede circa dieci giorni.

Quale tipo di società
la prima cosa da stabilire quando si pensa ad un trasferimento è stabilire che tipo di forma sociale adottare. In Svizzera ce ne sono sostanzialmente quattro, considerando solo le più diffuse:
– società in nome comune
– società anonima
– Gmnh simile alla Srl e adatta per le piccole e medie imprese
– succursale

La cosa migliore è affidarsi alla consulenza notarile. In Svizzera per l’iscrizione di un’impresa presso il Registro di Commercio serve infatti un atto notarile pubblico. Cosa che non è necessario solo nel caso si apra una succursale, una cooperativa, una impresa in nome collettivo o una ditta individuale.

Vincolo del domicilio
Ecco una cosa a cui prestare attenzione: la residenza di chi amministra la società. Per le Gmbh è necessario che almeno uno degli amministratori risulti domiciliato in Svizzera, cosa che deve essere rispettata anche nel caso del rappresentante su mandato di una succursale italiana.

Dipendenti
Il Canton Ticino è molto attivo nella politica di attrazione di imprenditori stranieri pur prestando attenzione al fatto che l’impresa operi davvero sul territorio ticinese e faccia anche lavorare persone di nazionalità svizzera. Ma un imprenditore italiano che opera in Svizzera può comunque assumere lavoratori italiani rivolgendosi all’ufficio cantonale per il Servizio Regionale degli Stranieri che si occuperà delle pratiche necessari ai vari permessi di lavoro.


Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>