Ultime Notizie
logo lavoro in svizzera

Notizie Lavoro in Svizzera

Notizie lavoro in Svizzera e nel cantone italiano Ticino

Guida al lavoro in Svizzera

Con questo articolo vorremmo dare, in un'unico spazio, alcuni consigli utili su come trovare lavoro in Svizzera: novità, stipendi medi, contratti, permessi e visti

bandiera svizzera

Immigrazione
Abbiamo dedicato molti post a questo argomento dopo il risultato del referendum dello scorso febbraio. Ma molti lettori continuano a scriverci per capire cosa cambierà. In sostanza i cittadini svizzeri, con questo referndum, hanno deciso di introdurre un tetto massimo ai permessi di dimora per gli stranieri. Questi tetti riguardano anche ambiti come l’asilo politico ma anche i permessi proprio per ci vuole andare a lavorare in Svizzera. Questi tetti o quote non significano la chiusura totale del paese all’ingresso di stranieri, ma solo un numero ben determinato e annuale di permessi. Fino al 2017 non cambierà nulla perché i tempi di introduzione delle nuove norme non sono velocissimi e, in più, la Svizzera, dovrà rinegoziare tutta una serie di trattati, come quello sulla libera circolazione delle persone. Dunque, per ora,  gli italiani che volgiono andare a lavorare i Svizzera possono fare quello che hanno fatto fino ad ora.

Lavorare in Svizzera: reddito, disoccupazione e sicurezza
È certo che l’argomento reddito sia uno di quelli che maggiormente pesano sulla scleta di lavorare in Svizzera. Facciamo un discorso generale, senza poter entrare nei dettagli di ogni lavoro e professione: il reddito pro-capite medio lo scorso anno (ultimi dati disponibili) era di circa 58000 euro, cifra che fa della SVizzera uno dei paesi economicamente più prosperi. Ma non solo ricchezza economica: il paese è anche risultato quello migliore dal punto di vista dei servizi sanitari. L’Economist Intelligent Unit, che monitora questo aspetto, insieme a ricchezza e sicurezza, ha dato alla Svizzera l’ottimo punteggio di 8,22 su 10. Anche la disoccupazione, fermo restado qualche oscilazione cantonale, resta tra le più basse d’Europa con un lusinghiero 4,7% che molto si differenzia dal quasi 11% della media europea.

L’argomento reddito, dicevamo, è di grande interesse. In media gli stipendi svizzeri sono tra i più alti al mondo: per fare un esempio un insegnante può arrivare ad uno stipendio lordo mensile di 4275 euro, un medico circa 5600 euro, un lavoratore dell’edilizia circa 4500. Si intendono retribuzioni lorde ma sono comunque decisamente alte.

Permessi di soggiorno
Cosa accade attualmente? Dunque non è necessario trovare un impiego prima di entrare in Svizzera: se il soggiorno è inferiore a tre mesi per un italiano basta un documento di identità valido. Se per cercare lavoro è necessario stare in Svizzera per un tempo superiore allora le autorità rilasciano quello che viene chiamato permesso di soggiorno di breve durata che è valido per ulteriori tre mesi. Chiaro che, durante questo tempo la ricerca di lavoro deve essere effettiva. È prevista un’ulteriore proroga di un anno.

Se poi si ottiene un contratto di lavoro si viene in possesso del diritto di soggiorno valido per tutta la durata del contratto fino a cinque anni. opo cinque anni di soggiorno ininterrotto e regolare un cittadino italiano può ottenere un permesso di domicilio di durata illimitata seppur controllabile a cinque anni.

Frontalieri
Lavorare in Svizzera per gli italiani che vivono nelle aree vicino alla frontiera è possibile grazie al permesso per frontalieri. Tale permesso prevede che, come minimo una volta alla settimana, il lavoraatore ritorni nel suo luogo di domicilio. Se si è trovato un contratto di lavoro che dura meno di un anno allora anche il permesso ha la stessa validità. Se il contratto supera questo perido il permesso, automaticamente, ha durata di cinque anni.

Contratti di lavoro
Su questo delicato argomento che comprende anche la parte su assicurazioni, ferie, tredicesime, rapporti sindacali, indennità di malattia il sito migliore è www.seco.admin.ch trattandosi di un sito istituzionale. Al suo interno ‘è una sezione “lavoro” che è davvero completa per tuto ciò che riguarda i diversi tipi di contratto, leggi, normativa sulla protezione, lavoro giovanile e femminile e molto altro. Per quanto riguarda i diversi centri di consulenza è da consultare il sito www.adressen.sdbb.ch


Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>