Ultime Notizie
logo lavoro in svizzera

Notizie Lavoro in Svizzera

Notizie lavoro in Svizzera e nel cantone italiano Ticino

Alcune scuole costeranno più care per gli studenti stranieri

Non sono pochi gli osservatori che sottolineano come, ultimamente, la Svizzera sembri davvero attraversare un momento di chiusura agli stranieri. Ora è la volta delle tasse dei politecnici

scuola svizzera

Tasse più alte
Mentre da un lato il sistema universitario svizzero cerca di rendersi appetibile agli studenti stranieri, dall’altra ecco un provvedimento che non mancherà di suscitare qualche polemica. La notizia, riportata proprio oggi anche dal sito swissinfo, annuncia come tutti gli studenti stranieri che frequentano i politecnici svizzeri, dovranno pagare una tassa di iscrizione più elevata rispetto a quanto devono fare gli studenti svizzeri. È quanto stabilito dal Consiglio Nazionale che ha approvato la mozione con una maggioranza di quasi 20 voti. Per gli studenti stranieri tali tasse non dovrebbero comunque superare il triplo rispetto a quelle pagate dagli svizzeri. Magra consolazione.

Come usare gli introiti
Intanto c’è da aggiungere che il governo federale avrà la possibilità di introdurre il “principio di reciprocità” con quei paesi che invece prevedono tasse più basse e con cui vi è uno scambio studentesco. Inoltre l’aumento nelle tasse dovrebbe essere utilizzato per maggiori borse di studio, tutorati o stage: cose di cui beneficerebbero tutti gli studenti. Forse per mettere le mani avanti alle inevitabili polemiche le autorità si giustificano dicendo che questo incremento nelle tasse per gli studenti stranieri è dovuto anche al fatto che i loro genitori (presumibilmente cioè coloro che pagano la retta) non pagano le tasse in Svizzera. Quindi in qualche modo rappresentano un costo per la confederazione.

Approvazione del testo
Sebbene approvato dalla Camera del Popolo il ministro dell’istruzione ha chiesto cautela anche per poter pensare ad una legge che tenga conto meglio sia del quadro giuridico sia di quelle che sono le norme internazionali al riguardo. Sarà questo un altro provvedimento che farà discutere la comunità internazionale su alcune delle decisioni prese ultimamente dalla Svizzera?


Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>